Article written by

Emigrante p2p (pig to pig) dai capelli rossi. Su twitter sono /cyber_perra Esperimenti di tumblr: guerrillagrrlz.tumblr.com e queervirgen.tumblr.com

9 Responses

  1. mundijenn at |

    grazie fra!!!
    è ora di spogliarsi molto molto di piú!

  2. Lafra at |

    Analfabetismo di ritorno è anche saper leggere ma non comprendere un testo.

  3. […] di interpretare l’antisessismo? Perché è questo che succede dato che in giro leggi anche di critiche rivolte alle stesse femministe che usano il proprio corpo per realizzare rivendicazioni […]

  4. feminoska at |

    Mi pare che tu abbia capito ben poco del post… il punto non è ‘dovere’, ma ‘essere libere di’: non usarlo come di usarlo. La chiave sta nell’autodeterminazione. E nella libertà da giudizi introiettati, quali quelli della cultura patriarcale. Sui meriti estetici o meno del video, de gustibus non disputandum est… magari basta leggere le cose in chiave ironica per non tagliare con l’accetta al posto di esprimere opinioni… che ne dici?

  5. feminoska at |

    Ciao Lunaria, personalmente non condivido del tutto il tuo pensiero… non mi frega nulla di riscoprire gli antichi culti matriarcali, perché non voglio santificare nessuno, né fallo né vagina. Voglio vivere libera e autodeterminata, e voglio lo stesso per tutt*, animali umani e non. Sacralizzare dal mio punto di vista è pericoloso, per qualcun* che sta sopra c’è sempre qualcun* che sta sotto! In ogni caso rispetto il tuo diritto a pensarla diversamente, e ti ringrazio del commento!

  6. Viola at |

    Ma perchè le donne debbono sempre protestare col “corpo”? mostrandolo, legandolo, esponendolo…E quale è lo scopo? Chi si convince? Tra l’altro questo video è bruttissimo da tutti i punti di vista. Poi la scritta “cultura” sul sedere è il top.

  7. Lunaria at |

    Lascio un brevissimo commento:
    fino a che le donne non si liberano (ovvero smettendo di crederci) dal dio maschio padre, dal dio maschio figlio gesù, e dall’obbediente ancella maria priva di clitoride e fecondata, saremo ancora sotto il giogo del patriarcato, che ci vuole coperte, remissive, in adorazione del fallo, sottomesse, obbligate alla gravidanza e alla frigidità.
    Le donne dovrebbero riscoprire gli antichi culti matriarcali, confidare nelle Dee, nei riti del ciclo mestruale, e non adorare un dio fallico patriarcale e misogino, al quale dobbiamo di fatto la sottomissione che abbiamo patito, sottomissione fisica e psicologica. E chi legge un po’ di teologia, queste cose le ha davanti agli occhi chiaramente, di come questo dio fallico patriarcale e la sua obbediente ancella infibulata siano stati usati contro le donne. La legge varata in Spagna, .ora, è una legge teocratica, realizzata in combutta con la chiesa cattolica.

    Lascio un link di videolettura di Teologia Femminista
    http://www.youtube.com/watch?v=fenexymQh44

  8. […] che io ho con il mio corpo, mi hanno portato alla stessa conclusione che ci viene suggerita da questo bellissimo post di Lafra, pubblicato su Intersezioni. Riappropriarsi dello sguardo con cui si vede il proprio (ma […]

Please comment with your real name using good manners.

Leave a Reply